Shiatsu integrato alle Cure Palliative

Shiatsu integrato alle Cure Palliative

Ho partecipato al XXIII Congresso della Società Italiana Cure Palliative con il Poster “Il paziente oncologico nel fine vita sperimenta il momento presente attraverso una terapia complementare: lo Shiatsu”.

L’obiettivo dello Shiatsu integrato alla Cure Palliative è permettere al paziente oncologico in fine vita di riprendere contatto con la parte sana del proprio corpo. Di percepire quindi che non tutto il corpo è malato e che ci sono delle zone attive le quali gradiscono il contatto e provano piacere. Chiunque ha sperimentato che la malattia porta a concentrare tutta l’attenzione sul dolore, perdendo di vista il resto e quindi anche il senso di unità. Essere contattato rispettosamente su tutto il corpo riconnette la persona alla sua unità e unicità.

In questo Poster ho illustrato la mia attività svolta in collaborazione con l’Associazione Avrò cura di te – Rete di supporto domiciliare. Potete visualizzare a questo link il Poster presentato alla XXIII Ed. del Congresso Nazionale della SICP: ‘Il paziente oncologico nel fine vita sperimenta il momento presente attraversi una terapia complementare: lo Shiatsu

Lo Shiatsu è una tecnica che si pratica in assoluta presenza e ascolto del ricevente, attraverso il contatto. Intensità, durata e qualità del contatto (pressione) sono calibrate in base alle esigenze della persona che riceve il trattamento. Può essere quindi una pratica ‘forte e profonda’ o ‘delicata e avvolgente’ a seconda dei casi e di ciò che l’operatore percepisce durante il suo lavoro. 

È per questa ragione che l’esperienza, la sensibilità e la professionalità dell’operatrice sono essenziali per il giusto contatto-pressione. Ciò è valido sempre ma, ovviamente, ancor più in caso di trattamenti a malati con breve aspettativa di vita o con gravi patologie. Per queste persone il dolore è generalmente molto acuto e ampiamente localizzato, il tocco deve allora essere dolce, piacevole e rilassante ma allo stesso tempo efficace.

Lo Shiatsu è una disciplina che si integra molto bene nelle Cure Palliative

Lo Shiatsu è la pratica del contatto con la parte sana dell’individuo, dell’approccio neutro e senza giudizio dell’operatore e del suo intento di ‘prendersi cura’ piuttosto che di ‘curare’. È pertanto una tecnica che si inserisce e si integra molto bene nelle attività delle cure palliative. 

Là dove nulla o poco si può contro il dolore fisico, è fondamentale agire sugli altri aspetti del dolore per contribuire al miglioramento del benessere psicofisico‘. Questo è uno dei concetti cardine dell’approccio delle Cure Palliative e ci permette di comprendere come uno stato di benessere possa non coincidere con l’assenza di dolore. Riporto di seguito alcuni commenti di pazienti che hanno ricevuto Shiatsu all’interno del Progetto in collaborazione con l’Associazione Avrò cura di te – Rete di supporto domiciliare:

«Il sonno in genere è con i pensieri, mentre questo che c’è subito dopo il trattamento è lento, è avvolgente, è come una culla»Gennaro

Gennaro

«Sento un rilassamento profondo. Daniela, con il suo modo di porgersi sempre consapevole e presente mi trasmette rilassatezza e quiete, mi fa sentire accudita con competenza e attenzione. Attendo il trattamento con gioia e dopo rimango per un certo tempo in uno stato di gradevole appagamento»

Marta

«Mi sento meglio. I dolori più lievi si placano e sento un rilassamento profondo. Anche il senso di nausea è diminuito»

Paola

«Ogni volta mi meraviglio di quanto possano essere efficaci questi tuoi leggerissimi tocchi»

Antonio

È possibile approfondire il mio lavoro di Shiatsu con persone oncologiche in fine vita inserite in un percorso di Cure Palliative visitando il mio sito dedicato esclusivamente allo Shiatsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *